Clima, tornano in piazza i Fridays for Future: ‘ora basta parole, dai governi vogliamo fatti’

 

Alla vigilia del nuovo vertice sul clima in programma lunedì prossimo a Madrid, oggi giornata di mobilitazione in tutto il mondo contro l’inquinamento.  Manifestazioni e cortei a Roma, Milano e in altre città italiane

Giovani in piazza per il quarto sciopero globale per il clima. Il movimento di Greta Tumberg torna in piazza e per le strade di tutto il mondo per ribadisìre la richiesta di interventi per fermare il riscaldamento globale.

“Vi chiedete perché siamo qui, per la quarta volta in un anno e dopo altri tre scioperi globali, con i quali abbiamo invaso centinaia di piazze in tutto il mondo. E noi vi rispondiamo come sempre: perche’ non avete agito? Voi, uomini e donne delle istituzioni, cosa state aspettando? Sapete come noi che non c’e’ tempo da perdere!” si legge in un comunicato diffuso dalla sezione italiana del movimento. In cui si spiega che lo striscione  ‘Block Friday’ testimonia la volontà di sostituire la giornata mondiale del consumo con una giornata di protesta. “I grandi marchi concedono sconti sui beni di consumo per incoraggiarci a comprare, ma noi non vogliamo contribuire ad alimentare questo modello insostenibile”. La manifestazione è stata organizzata anche in vista dell’annuale conferenza sul clima dell’Onu, la Cop25 che si apre lunedì 2 dicembre a Madrid.

In Italia sono stati organizzati cortei, presidi ed eventi in almeno 139 comuni. Per la prima volta Greta non parteciperà a nessuna manifestazione

Fonte: TG LA7